Italo Calvino: ricorre oggi l’anniversario della sua nascita

calvino.italo

Oggi, il 15 ottobre 1923, nasceva nell’isola di Cuba Italo Calvino, uno dei più grandi scrittori italiani. I suoi romanzi si ascrivono, ormai, nei classici, e, parafrasando proprio le sue parole, come tali “non finiranno mai di dire ciò che hanno da dire”.
Per ricordarlo abbiamo scelto alcuni aforismi e passi celebri.
«I futuri non realizzati sono solo rami del passato: rami secchi».

Le città invisibili

«Leggere è sempre questo: c’è una cosa che è lì, una cosa fatta di scrittura, un oggetto solido, materiale, che non si può cambiare, e attraverso questa cosa ci si confronta con qualcos’altro che non è presente, qualcos’altro che fa parte del mondo immateriale, invisibile, perché è solo pensabile, immaginabile, o perché c’è stato e non c’è più, passato, perduto, irraggiungibile… O che non è presente perché non c’è ancora, qualcosa di desiderato, di temuto, possibile o impossibile, leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere e ancora nessuno sa cosa sarà…»
Se una notte d’inverno un viaggiatore

Le Cose che la Letteratura può insegnare.
«Noi siamo tra quelli che credono in una letteratura che sia presenza attiva nella storia, in una letteratura come educazione, di grado e di qualità insostituibile. […]. La letteratura deve rivolgersi a quegli uomini, deve – mentre impara da loro – insegnar loro, servire a loro, e può servire solo in una cosa: aiutandoli a esser sempre più intelligenti, sensibili, moralmente forti. Le cose che la letteratura può insegnare sono poche ma insostituibili: il modo di guardare il prossimo e se stessi, il porre in relazione fatti personali e fatti generali, di attribuire valore a piccole cose o a grandi, di considerare i propri limiti e vizi e gli altrui, di trovare le proporzioni della vita, e il posto dell’amore in essa, e la sua forza e il suo ritmo, e il posto della morte, il modo di pensarci o di non pensarci; la letteratura può insegnare la durezza, la pietà, la tristezza, l’ironia, l’umorismo, e tante altre cose necessarie e difficili. Il resto lo si vada a imparare altrove, dalla scienza, dalla storia, dalla vita, come noi tutti dobbiamo continuamente andare ad impararlo».
Il midollo del leone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...