La Recensione: “Smith & Wesson”, il nuovo romanzo di Alessandro Baricco.

 Baricco_libri

baricco smith & WessonTrama

Lo sfondo sono le cascate del Niagara, vicino alle quali, in una baracca, vivono Smith e Wesson. Il primo, meteorologo e inventore, il secondo si occupa di recuperare corpi dal fiume. Un giorno alla loro porta bussa Rachel Green, una giornalista di ventitré anni con il sogno di diventare affermata nel suo lavoro, con il compito di scrivere in dieci giorni un pezzo da prima pagina per il suo capo. La sua idea è quella di diventare lei stessa una notizia da prima pagina, buttandosi in personam dalle cascate del Niagara. Per questo ha bisogno di Wesson, che conosce bene il fiume e può recuperarla prima che muoia, e di Smith, che sceglierà un modo particolare di farla saltare da quelle cascate. Come andrà a finire?

Recensione

Come Novecento, anche Smith & Wesson è ambientato agli albori del secolo scorso e scritto come pièce teatrale.

Si tratta di un libricino che si legge scorrevolmente in appena un’ora, ma la lettura è come sempre incantevole.

Baricco ha il dono di inventare storie neppure lontanamente banali, e anche questa, la vicenda della giovane giornalista che pur di non vivere una vita mediocre decide di diventare in carne e ossa la notizia sensazionale dell’articolo che la renderà famosa, aiutata da due singolari gentiluomini, è veramente una trovata originale.

Anche il finale non è affatto scontato, e mi prudono le mani dalla voglia di commentarlo, ma mi astengo per non spoilerare.

Baricco giostra, sceglie e soppesa ogni parola con grande maestria, riuscendo a comunicare l’animo dei suoi personaggi semplicemente attraverso i dialoghi, senza aggiungere descrizioni, introspezioni e nemmeno le semplici indicazioni sui toni della voce. Ci sono scrittori che faticano a farti entrare in empatia con i loro personaggi anche in 800 pagine, Baricco ci riesce perfettamente in sole 100 pagine di dialogo.

 

alessandro-bariccoAlessandro Baricco

Alessandro Baricco scrittore, critico, conduttore televisivo, pianista, sceneggiatore e regista, è fra i più noti esponenti della narrativa italiana contemporanea, e uno dei miei scrittori preferiti.

Laureato in filosofia, inizia la sua carriera lavorativa pubblicando saggi e articoli di critica musicale. Dal 1993 è in televisione come conduttore di L’amore è un dardo, trasmissione di Raitre dedicata alla lirica e poi come ideatore e conduttore di Pickwick, del leggere e dello scrivere, un programma dedicato alla letteratura. Nel ’98 cura, insieme al regista teatrale Gabriele Vacis, Totem un programma dedicato all’amore per la lettura a cui segue una tournée nelle piazze italiane.

In questi anni scrive vari romanzi, tutti pubblicati da Rizzoli: Castelli di rabbiaOceano mareSetaCitySenza sangue, e naturalmente Novecento. Un monologo, non un romanzo ma un lavoro teatrale, da cui viene tratto uno spettacolo e un film, La leggenda del pianista sull’oceano di Giuseppe Tornatore.

Nel 2005 passa dalla Rizzoli alla casa editrice Fandango con cui pubblica il romanzo Questa storia.

Nel 2007 esce la trasposizione cinematografica del romanzo Seta, di cui ha curato personalmente la sceneggiatura. Il film è prodotto da Domenico Procacci della Fandango e il regista è il canadese François Girard.

Ogni domenica Baricco scrive un articolo per La Repubblica, con la recensione dei migliori libri che ha letto nel corso della sua vita.

 

Editore: Narratori Feltrinelli

Pagine: 108

Prezzo: 10 euro

Formato: Rilegato in brossura con cartoncino ruvido con alette.

Giudizio complessivo:  ★ ★ ★ ★ ★

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...