Giovanni della Casa, il Galateo e le Rime. Un’edizione del 1626.

giovanni della casa, libro antico, uno nessuno e centomila libri blog giovanni della casa, libro antico, uno nessuno e centomila libri blog giovanni della casa, libro antico, uno nessuno e centomila libri blog

Rime e prose di Giovanni Della Casa, stampato a Venezia nel 1626 da Giovan Battista Combi.

Conosciamo tutti Giovanni Della Casa per il Galateo, trattato sulle norme pratiche della buona educazione. Il termine “galateo”, oggi nell’uso comune, deriva dal nome di Galeazzo (Galatheus in latino) Florimonte, vescovo di Sessa, al quale il trattato di Della Casa è dedicato.

Il Galateo, scritto tra il 1551 e il 1555, è volutamente in stile medio e colloquiale. L’autore si finge un anziano illetterato che insegna a un giovinetto i buoni costumi: come comportarsi in società, a tavolo, nella conversazione. Insomma insegna l’etichetta della buona società, allora come sempre più preoccupata delle apparenze che della sostanza.

Quello che solo pochi sanno è che Della Casa fu anche poeta, di cui Tasso elogiava «il parlar magnifico e sublime», uno stile grave come quello del Petrarca. Eppure i versi del Della Casa hanno anche un elemento moderno, che Foscolo chiamò «verseggiare rotto», la tendenza cioè a rendere frantumata la solennità dello stile.

Riporto qua una poesia in cui Giovanni Della Casa invoca il sonno, in una delle sue notti insonni.

«O Sonno, o de la queta, umida, ombrosa»

O sonno, o de la queta, umida, ombrosa notte placido figlio; o de’ mortali

egri conforto, oblio dolce de’ mali

sì gravi ond’è la vita aspra e noiosa;

soccorri al core omai, che langue e posa

non have, e queste membra stanche e frali

solleva: a me ten vola, o sonno, e l’ali

tue brune sovra me distendi e posa.

Ov’è ’l silenzio che ’l dì fugge e ’l lume?

E i lievi sogni, che con non secure

vestigia di seguirti han per costume?

Lasso, che ’nvan te chiamo, e queste oscure

e gelide ombre invan lusingo. O piume

d’asprezza colme! o notti acerbe e dure!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...