La Recensione: “Il sogno di volare” – Carlo Lucarelli

Carlo Lucarelli, Il sogno di volare, recensione

Dopo L’Iguana e il Pitbull, l’ispettore Grazia Negro è alle prese con il Cane. L’abbiamo conosciuta in Almost Blue, e poi ritrovata in Un giorno dopo l’altro e Acqua in bocca, scritto a quattro mani con Andrea Camilleri, dove collabora con il commissario Montalbano. Grazia è soprattutto una donna. Chi la conosce già sa che sembra una ragazzina, che dedica al suo lavoro totale dedizione, che è originaria del sud ma vive a Bologna, dove ha una relazione con Simone, un ragazzo cieco che ha conosciuto mentre indagava contro l’Iguana.

Continua a leggere qui.

Annunci

5 thoughts on “La Recensione: “Il sogno di volare” – Carlo Lucarelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...