Recensione – Pamela Baiocchi, Il cuore insanguinato

pamela baiocchi - il cuore insanguinato

Trama

Isola di Saint-Christophe, XVII secolo. La giovane e coraggiosa Isabelle, figlia illegittima di un pirata e dell’ormai defunta lady Justine Ravenau, gestisce con la sua domestica Marjorie una locanda, Il cuore insanguinato, meta privilegiata di pirati e criminali. Con un pugnale nascosto sotto la gonna e una straordinaria forza interiore, Isabelle è in grado di vivere e di essere felice in un’isola così pericolosa; tuttavia, la sua quiete viene improvvisamente spezzata dall’arrivo dell’Oblivion, nave inglese comandata da lord Taylor Harriss Moore, l’uomo che sua madre aveva tradito innamorandosi del pirata e dando alla luce proprio lei, Isabelle. L’uomo propone alla giovane di allontanarsi da Saint-Christophe e di vivere a St. James of the Plain con lui. Isabelle accetta, e un nuovo mondo si apre dinanzi ai suoi occhi: abiti lussuosi, gioielli, feste. Tuttavia, la giovane donna sarà presto costretta a fronteggiare l’ipocrisia dell’alta società, che sa essere anche più pericolosa di un’isola abitata da pirati. Intanto, una guerra si profila all’orizzonte: l’isola nella quale è cresciuta e Il cuore insanguinato sono in pericolo. Sarà l’aiuto del misterioso e affascinante Tristan Storm a riportarla a Saint-Christophe per tentare di salvare ciò che ama e, soprattutto, a farle scoprire la passione. Un romanzo che ha il sapore antico dei più grandi libri d’avventure, e il fascino di una scrittura che sa parlare dritto al cuore con sensualità ed eleganza.
 ∼• ∼•∼• ∼•∼• ∼•∼• ∼
La protagonista de Il cuore insanguinato è l’eroina moderna, quella che si sta facendo strada ultimamente: una donna forte, intrepida, che sa mettere un uomo arrogante al suo posto e non disdegna di combattere quando è necessario, che sia con una spada, una pistola o con un pugno. Pensate alle principesse dei cartoni, che non sono più le indifese donzelle il cui unico ruolo è quello essere salvate dagli uomini, una fra tutte la ragazzina rossa tutta capelli di Ribelle, e anche tutti i modelli femminili che appaiono nei telefilm americani.
Isabelle fa parte di questa nuova categoria di eroine: figlia di una nobildonna e di un pirata, cresce nella bambagia di una taverna di pirati, imparando così a farsi rispettare in un mondo di uomini. Impara anche il linguaggio volgare e ad avere sempre un coltello nascosto sotto il vestito, perché non si sa mai.
Continua a leggere qui.
Butterfly Edizioni, 258 pp.
Prezzo: ebook – € 1,99 cartaceo – € 14,50
♥♥
Annunci

3 thoughts on “Recensione – Pamela Baiocchi, Il cuore insanguinato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...